Neurochirurgia

La NEUROCHIRURGIA è il ramo della medicina che si occupa della diagnosi e della terapia, sia farmacologica che chirurgica, di tutte quelle patologie del sistema nervoso centrale e periferico, ossia delle malattie legate al cervello, alla colonna vertebrale e ai nervi cranici periferici. Ma quando è il caso di rivolgersi ad un neurochirurgo o di prenotare una visita specialistica neurochirurgica?

Quando si hanno i seguenti sintomi: importante dolore alla colonna vertebrale irradiato ad uno o più arti (cruralgia, sciatalgia, brachialgia etc), dolore al rachide di elevata intensità, deficit di forza e/o sensibilità ad un arto o al volto, mal di schiena in gravidanza, problemi visivi quali un calo della vista non giustificato da un problema oculistico, disfunzioni ormonali (patologia ipofisaria), deficits delle funzioni superiori quali memoria o linguaggio, nevralgia trigeminale.

Le patologie trattate sono

  • aneurismi e altre malformazioni vascolari cerebrali
  • anomalie congenite cerebrali
  • emorragie cerebrali
  • ictus ( quando vi è ipertensione cranica)
  • nevralgie
  • tunnel carpale
  • sciatalgie e ernie discali
  • spondilolistesi lombare e cervicale ( instabilità lombare o cervicale )
  • stenosi e fenomeni degenerativi della colonna vertebrale
  • malattie del sistema nervoso come epilessia farmacoresistente, morbo di Parkinson o idrocefalo
  • traumi cranici
  • nevralgia trigeminale

La visita neurochirurgica consente di raccogliere informazioni per pianificare eventuali specifici trattamenti per la cura delle patolgie di cui sopra.

Il medico raccoglie informazioni sulla storia clinica e sullo stile di vita del paziente. Vengono indagati alimentazione, livello di sedentarietà e attività fisica, vizio del fumo e assunzione di farmaci, casi presenti in famiglia. Vengono poi prescritti se necessari, test di laboratorio, esami cardiologici e radiologici (in particolare TC e RM) ed esami del sangue. Infine test specifici di neurologia e neurofisiologia. Verrà quindi prescritta le terapia del caso sia farmacologica che eventualmente chirurgica.