Nutrizione e Dietetica

Il cibo che mangiamo ha un impatto significativo sulla nostra salute e cambiamenti nella dieta possono aiutare a prevenire o controllare molti problemi, tra cui l’obesità, il diabete e alcuni fattori di rischio per cancro e malattie cardiache.

La dietetica è la scienza che studia come il cibo e la nutrizione influiscano sulla salute fisica e mentale.

il campo della dietetica ha una forte enfasi sulla salute del singolo e della popolazione e sull’impegno dell’educare all’importanza di fare scelte alimentari appropriate.

Il Dietista Nutrizionista usa la nutrizione e le scienze alimentari per aiutare le persone a migliorare la loro salute e sono registrati a livello nazionale come parte integrante del team di gestione dell’assistenza sanitaria.

La consulenza del Dietista Nutrizionista è di fondamentale supporto per pazienti che soffrono di patologie dell’apparato muscolo-scheletrico, patologie del sistema nervoso e dell’ambito psichiatrico, o di problematiche cardiovascolari.

Il Dietista Nutrizionista può coadiuvare il trattamento del medico fisiatra, ortopedico, del medico estetico e del chirurgo plastico nella gestione del mantenimento di buono stato di nutrizione.

In particolare, una perdita di peso allevia il carico sulle ginocchia e articolazioni, contribuendo a ridurre dolori e immobilità funzionale.

Artrosi dell’anca e del ginocchio, e mal di schiena possono sicuramente beneficiare non solo da un corretto comportamento alimentare, ma la stessa dieta Mediterranea è stata associata a una ridotta degenerazione articolare e un ridotto deterioramento dell’osso subcondrale che aumenta il proggress dell’osteoartrite.

AMBITI DI INTERVENTO NUTRIZIONALE

  • valutazione dei bisogni nutritivi in condizioni fisiologiche e patologiche accertate (su prescrizione medica);
  • rilevazione del peso corporeo, delle circonferenze e calcolo del BMI;
  • elaborazione di schemi alimentari personalizzati settimanali o giornalieri;
  • educazione alimentare;
  • intervento nutrizionale in condizioni fisiologiche quali:

– perdita, aumento o mantenimento del peso in persone normopeso

– menopausa

– gravidanza o allattamento

– soggetti vegetariani o vegani

– intolleranze e/o allergie

– soggetti che vogliono iniziare a svolgere attività fisica

– sportivi amatoriali o agonistici

  • i​ntervento nutrizionale in condizioni patologiche quali:

– perdita, aumento o mantenimento del peso in persone sottopeso, sovrappeso o obese

– malnutrizione per eccesso o difetto

– disordini gastro-intestinali (reflusso, gastrite, dispepsia, intestino irritabile, diverticolosi e diverticolite)

– ipertensione o problemi cardiaci

– osteoporosi

– iperuricemia

– nefropatia

– epatopatie (steatosi epatica, cirrosi, epatite acuta o cronica)

– diabete (diabete mellito di tipo 1, diabete mellito di tipo 2, diabete gestazionale)

– dislipidemie (alti valori di colesterolo e/o trigliceridi nel sangue)

– disfagia

– calcoli renali o biliari

  • valutazione della composizione corporea (massa magra e massa grassa) tramite plicometria.